Le strutture specializzate nel proprio settore che siano in grado di poter offrire al cliente un servizio di consulenza, ricerca e sviluppo sono veramente rare.

Spesso ci si scontra con “professionisti/guru” improvvisati, il più delle volte specializzati in teoria e nessuna pratica.

I risultati sono il più delle volte disattesi e lontani dagli obiettivi prefissati.

Premesse fatte, entriamo nel merito della ricerca e sviluppo.

Per trasformare un’idea in prodotto, dobbiamo seguire delle semplici regole:

  • affidarsi a veri professionisti specializzati nel settore richiesto e non a intermediari o guru dei social
  • chiedere la garanzia del risultato richiesto
  • essere seguiti in tutte le varie fasi e non improvvisare 

 

Detto ciò, schematizziamo in macro processi di sviluppo di un’idea alimentare dopo aver individuato il giusto professionista o società:

  • idea di partenza e dove si vorrebbe arrivare
  • analisi competitors
  • analisi offerta del mercato
  • individuazione target cliente, mercati di riferimento e prezzo di vendita
  • selezione proposta da mettere sul mercato
  • ricerca ingredienti e fornitori
  • area vendita
  • comunicazione web, social e cartacea
  • pianificazione fiere, eventi e networking

Un progetto che abbiamo sviluppato per un nostro cliente, trasformando una esigenza del mercato in prodotto pronto per la vendita:

  • idea di partenza e dove si vorrebbe arrivare
    • pizza ripiena molto vicina alla tiella tipo Gaeta, nome di partenza “Piella”
    • vendita destinata alla gdo
    • mercato italiano ed estero
    • mantenimento 0-4°
    • shelf life medio/lunga (analisi certificate)
    • nessun utilizzo di conservante
    • ingredienti disponibili tutto l’anno
  • analisi competitors
    • effettuata analisi dei competitors dei produttori di media capacità si in Italia che nei paesi esteri dove si sarebbe voluti presentare il prodotto
  • analisi offerta del mercato
    • verifica dei prezzi di vendita sia in Italia che nei paesi esteri interessati
  • individuazione target cliente, mercati di riferimento e prezzo di vendita
    • verifica dei ricarichi, prezzi di vendita e percezione dei clienti sia in Italia che nei paesi esteri interessati
    • individuazione del target del cliente interessato (medio, che vuole prodotti di qualità, attento al prezzo)
  • selezione proposta da mettere sul mercato
    • 10 gusti + 3 gusti extra stagionali
    • prodotto confezionato monodose da 250gr
    • prodotto da 1kg
    • nessun utilizzo di conservanti
    • ingredienti stagionali
    • ingredienti italiani il 90% km zero
    • shelf life 15/20 giorni in Italia, 30/40 giorni estero
  • ricerca ingredienti e fornitori
    • accordi con aziende agricole locali 
    • accordi con fornitore farina
    • individuazione fornitore derrate
  • area vendita
    • formazione area produzione, vendita e rappresentanti
  • comunicazione web, social e cartacea
    • sviluppo programmato di comunicazione idonea ed individuazione testimonial
  • pianificazione fiere, eventi e networking
    • creazione di un calendario per poter presentare i prodotti in fiere ed eventi enogastronomici
    • collaborazioni con chef per eventi gastronomici

Fare business è bello, presentarsi sul mercato nel modo giusto è corretto e la percezione sarà di una azienda sana, qualificata e a cui affidarsi.


The specialized structures in their sector that are able to offer the customer a consulting, research and development service are truly rare.

We often come up against improvised “professionals / gurus”, most often specialized in theory and no practice.

The results are most often disregarded and far from the set objectives.

 

Premises made, we enter into the merits of research and development.

To transform an idea into a product, we must follow simple rules:

  • rely on real professionals specialized in the required sector and not to intermediaries or social media gurus
  • ask for the guarantee of the required result
  • be followed at all stages and not improvise

Having said this, we outline in macro processes of developing a food idea after having identified the right professional or company:

  • idea of ​​departure and where one would like to arrive
  • competitors analysis
  • market offer analysis
  • identification of customer targets, reference markets and sales price
  • proposal selection to put on the market
  • research ingredients and suppliers
  • sales area
  • web, social and paper communication
  • planning fairs, events and networking

 

A project that we developed for one of our clients, transforming a market need into a product ready for sale:

  • idea of ​​departure and where one would like to arrive
    • stuffed pizza very close to the tiella type Gaeta, starting name “Piella”
    • sale destined for large-scale distribution
    • Italian and foreign market
    • maintenance 0-4 °
    • medium / long shelf life (certified analysis)
    • no use of preservative
    • ingredients available throughout the year
  • competitors analysis
    • performed analysis of competitors of medium capacity producers in Italy and in foreign countries where the product would have been presented
  • market offer analysis
    • verification of sales prices both in Italy and in the foreign countries concerned
  • identification of customer targets, reference markets and sales price
    • verification of mark-ups, sales prices and customer perception both in Italy and in the foreign countries concerned
    • identification of the target of the customer concerned (average, who wants quality products, attentive to price)
  • proposal selection to put on the market
    • 10 tastes + 3 extra seasonal flavors
    • 250gr single-serve packaged product
    • 1kg product
    • no use of preservatives
    • seasonal ingredients
    • Italian ingredients 90% km zero
    • shelf life 15/20 days in Italy, 30/40 days abroad
  • research ingredients and suppliers
    • agreements with local farms
    • agreements with flour supplier
    • supplier identification
  • sales area
    • production area, sales and representatives training
  • web, social and paper communication
    • planned development of suitable communication and identification of testimonials
  • planning fairs, events and networking
    • creation of a calendar to present products at fairs and food and wine events
    • collaborations with chefs for gastronomic events

Doing business is good, being on the market in the right way is right and the perception will be of a healthy, qualified company to rely on.

Aggiornato 27/10/2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *